Ti aiutiamo a
migliorare le performance.
ottenere il massimo.
stare al meglio.

eclepta ortopedia beyourbest

  • VISITA PNEUMOLOGICA

    E’ un consulto medico seffettuato da uno specialista in malattie dell’apparato respiratorio,durante il quale verranno indagati i fattori di rischio e la storia del paziente con problemi respiratori o patologie del torace, Vengono visionati esami radiologici e referti di esami in generale, Durante la visita viene elaborata una cartella clinica personalizzata ed effettuata la diagnosi con i più moderni strumenti quali lo spirometro se indicato (con tariffa aumentata) ed il pulsossimetro per valutarela funzione dei polmoni e l’ossigenazione nel sangue periferico. Verranno stabiliti al termine della visita, la più opportuna terapia e il percorso diagnostico del caso con programma delle successive visite di controllo. Preparazione: portare tutti gli esami le cartelle cliniche e la documentazione radiologica disponibile.

  • SPIROMETRIA SPECIALISTICA

    Test non invasivo che consiste nel soffiare all’interno di un piccolo boccaglio connesso al computer. Con le opportune manovre indicate dal medico è possibile misurare i volumi ed i flussi polmonari, indici della buona funzione respiratoria e guida fondamentale per la diagnosi delle patologie respiratorie.

  • PULSOSSIMETRIA NOTTURNA

    Test non invasivo di screening per la ricerca delle desaturazioni notturne. Consente di valutare se l’ossigenazione periferica scende oltre una certa soglia di normalità durante il sonno. Oltre che per valutare la presenza di un’insufficienza respiratoria notturna consente di porre il sospetto di sindrome delle apnee ostruttive nel sonno. Il test consente anche di valutare l’opportunità e la quantità di ossigenoterapia durante il sonno. L’esame consiste nell’applicazione totalmente indolore di un sensore al dito e di un piccolo registratore sul torace da tenere durante la notte. Per la preparazione è indicato indossare una canottiera per motivi igienici. Rimuovere lo smalto dall’indice e dal medio.

  • TEST DEL CAMMINO

    Consente di misurare l’ossigenazione periferica durante un percorso di cammino di 6 minuti con fase di recupero. E’ utile per la diagnosi di insufficienza respiratoria da sforzo e valutare il grado di autonomia del paziente. Consente di decidere se necessaria ed in quale misura, l’ossigenoterapia sotto sforzo. L’esame consiste nell’applicazione totalmente indolore di un sensore al dito e di un piccolo registratore sul torace da tenere durante il cammino. Controindicazioni: il test non è eseguibile in pz con recente evento cardiaco acuto. Preparazione: rimuovere lo smalto dall’indice e dal medio.

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO

CONTATTACI