Ti aiutiamo a
migliorare le performance.
ottenere il massimo.
stare al meglio.

MEDICINA DELLO SPORT

FISIATRIA

  • ECG pre-intervento e ECG sotto sforzo
  • Spirometria
  • Elettrocardiogramma basale
  • Integrazione per certificato agonistico
  • Spirometria MS
  • Test ergometrico al cicloergometro
  • Visita medico sportiva agonistica
  • Visita medico sportiva non agonistica
  • Test ergometrico al cicloergometro
  • Ecografia muscolo scheletrica
  • Infiltrazione
  • Onde d’urto focalizzate
  • Controllo fisiatrico
  • Controllo fisiatrico + Ecografia
  • Visita fisiatrica
  • Visita fisiatrica + Ecografia

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO

CONTATTACI

eclepta ortopedia beyourbest

  • BIOSTIMOLAZIONE

    Somministrazione per via iniettiva intradermica – sottocutanea di acido ialuronico a basso peso molecolare, aminoacidi e vitamine, sostanze con attività idratante ed anti radicali liberi,  stimolante la rigenerazione tissutale, il rinnovamento cellulare  la produzione di nuovo collagene ed elastina nella cute.

    INDICAZIONI

    Fenomeni di chrono e photo – aging, disidratazione per deplezione del quantitativo di acqua tissutale.

    INFORMAZIONI UTILI

    Nei 5 giorni precedenti e successivi al trattamento evitare procedure che possono irritare la pelle (cerette, elettrolisi, maschere esfolianti, epilazione laser); il giorno del trattamento astenersi dall’uso del make-up; nelle 48 ore successive al trattamento non esporsi al sole o a lampade solari; usare sempre un filtro solare 30+ in autunno e inverno, 50+ in primavera ed estate.

  • CARBOSSITERAPIA

    La carbossiterapia è un trattamento eseguito  mediante somministrazione sottocutanea di anidride carbonica, iniettata con ago sottile attraverso un dispositivo che ne regola pressione, dosaggio, velocità del flusso di iniezione e temperatura del gas. Svolge effetto vasodilatatore e di riattivazione del microcircolo migliorando il flusso sanguigno ed il metabolismo cutaneo agendo a vari livelli: sul grasso, riattivando il metabolismo cellulare e gli enzimi capaci di sciogliere e riassorbire i grassi; sulla circolazione sanguigna, ossigenando meglio i tessuti e permettendo uno smaltimento più facile delle scorie ed una risoluzione degli edemi; sulla cute, aumentando il flusso sanguigno e l’ossigenazione dei tessuti migliorando l’aspetto della pelle. E’ un trattamento sicuro poiché la CO2 per uso medicale è identica a quella prodotta con la respirazione, è atossica, non provoca embolia e viene eliminata per via respiratoria.

    INDICAZIONI

    Cellulite, lassità cutanea, smagliature, psoriasi, perdita di tonicità della cute.

    INFORMAZIONI UTILI

    Prima del tattamento non sono necessarie particolari precauzioni. 

  • CHECK-UP CUTANEO

    E’ una valutazione medico-estetica, che precede l’inizio di ogni trattamento di medicina estetica con la quale è possibile valutare: il biotipo, il fototipo, il grado di chrono e photo-aging. Si svolge mediante la raccolta di dati anamnestici ed un accurto esame obiettivo durante il quale vengono misurati, mediante uno specifico dispositivo, alcuni parametri cutanei, in particolare: sebometria, corneometria, Ph-metria.

    INDICAZIONI

    Le informazioni derivanti  dall’esame clinico e dalle misurazioni strumentali permettono di formulare un programma personalizzato di educazione cosmetica in relzione al biotipo ed al fototipo cuctaneo e, quando necessario un programma terapeutico mirto alla correzione delll’inestetismo riferito dal paziente.

    INFORMAZIONI UTILI

    Nella settimana che precede il check-up non effettuare pulizia del viso presso il gabinetto di estetica: non esporsi al sole o alla lampada abbronzante.  Nei tre giorni che precedono il check-up non fare lo shampoo ai capelli. La sera precedente il check-up è consentito eseguire la doccia o il bagno e detergere il viso con i prodotti di pulizia usati abitualmente. Non utilizzare creme per la notte sul viso e sul corpo. La mattina dell’esame non lavare viso e corpo neanche con acqua, non detergere il viso, non applicare creme, non truccarsi. E’ consentito l’uso di mascara e rossetto.

  • CONSULTO DI MEDICINA ESTETICA

    Anamnesi clinica tradizionale e mirata, cosmetologica, esame obiettivo, valutazione morfologica, antropometrica, posturale, funzionale e strumentale.

    INDICAZIONI

    Valutazione medico-estetica volta alla scelta di un programma di trattamenti estetici personalizzati

  • EPILAZIONE LASER

    Trattamento di epilazione permanente mediante Laser  a Diodo (lunghezza d’onda 808 nm). Permette di trattare una vasta gamma di pazienti , tutti i fototipi , incluzi i pazienti di colore, in ogni periodo dell’anno  garantendo un trattamento indolore. I trattamenti sono molto veloci anche per grandi aree come le gambe o la schiena e permettono di tornare alle proprie attività subito dopo la seduta.

    INDICAZIONI

    Tecnologia adatta sia a problemi di tipo estetico (ipertricosi) che di tipo patologico  (irsutismo)

    INFORMAZIONI UTILI

    Prima di ogni seduta è opportuno non applicare applicare prodotti detergenti, idratanti né deodoranti sulla zona da trattare. Dopo la seduta, per 48 ore, non esporre le zone trattata ai raggi solari o a lampade abbronzanti, evitare l’utilizzo di sostanze chimiche aggressive, applicare sulla zona trattata una crema lenitiva ed una crema con SPF 50+ per 7 giorni. 

  • MESOTERAPIA

    La mesoterapia rappresenta una particolare modalità di somministrazione dei farmaci, realizzata per via iniettiva, in sede superficiale intradermica, su aree cutanee direttamente contigue a tessuti affetti da patologie aggredibili farmacologicamente. Sulla zona trattata vengono praticate più iniezioni, ciascuna con un piccolo volume di farmaco (possono essere utilizzati sia farmaci della farmcopea ufficiale che omeopatici) le cui concentrazioni locali si mantengono a lungo elevate, realizzando un’attività distrettuale intensa e prolungata. Con lo stesso sistema è possibile trattare sintomatologie dolorose a carico del sistema osteo-articolare.

    INDICAZIONI

    Inestetismi legati all’insufficienza cronica del microcircolo veno-linfatico periferico, adiposità localizzata, cellulite, pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica (PEFS), sintomatologie algiche dell’apparato osteo-articolare

    INFORMAZIONI UTILI

    Il trattamento deve essere eseguito su cute ben detersa e priva di cosmetici. Dopo il trattamento può essere applicata Arnica in crema sulle zone trattate per favovrire il riassorbimento di eventuali piccoli ematomi causati dalla penetrazione dell’ago nella cute. E’ opportuno, inoltre, non esporsi al sole o ai raggi di lampade abbronzanti per tutto il periodo del trattamento, per evitale la comparsa di iperpigmentazioni cutanee.

  • RADIOFREQUENZA

    La RF è una metodica non invasiva e indolore utilizzata per il trattamento delle rughe del volto e décolleté, per il rilassamento del profilo mandibolare, delle guance e del sottomento. Ridefinisce le zone trattate sfruttando l’azione del calore prodotto in modo controllato dal macchinario, provoca la denaturazione delle fibre collagene con contrazione immediata delle stesse e stimola l’attività dei fibroblasti alla sintesi di nuovo collagene. Questo produce un effetto di “stiramento” simile ad un lifting, visibile nell’immediato post-trattamento e progressivamente con il passare dei giorni, donando un effetto naturale e duraturo. E’ indicata a qualsiasi età, in particolare tra i 35 e i 70 anni, in pazienti che vogliano restituire tonicità e definizione della cute.

    INDICAZIONI

    Rilassamento dei tessuti del volto e del corpo; rimodellameneto dei tessuti adiposi, cellulite e stasi fibrotiche annesse.

    INFORMAZIONI UTILI

    Prima di iniziare il trattamento è opportuno escludere infiammazioni o dermatiti nella zona da trattare. Controindicazioni assolute, sono gravidanza, patologie autoimmuni, pacemaker e protesi metalliche.  Il trattamento deve essere eseguito su cute ben detersa e priva di cosmetici. Dopo la seduta, per 48 ore,  non esporre le zone trattata ai raggi solari o a lampade abbronzanti, evitare l’utilizzo di sostanze chimiche aggressive, applicare sulla zona trattata una crema lenitiva ed una crema con SPF 50+ per 7 giorni.

  • ULTRASUONI E RADIOFREQUENZA

    La combinazione di radiofrequenza unipolare (40,86 Mhz, tra le più alte disponibili nel settore della Medicina Estetica) e ultrasuoni è un trattamento dedicato al rimodellamento ed al ringiovanimento cutaneo. Il trattamento è seguito mediante l’utilizzo sequenziale di due manipoli distinti: il primo manipolo emette ultrasuoni selettivi per l’adiposità provocando una lipolisi selettiva nella zona trattata in maniera completamente indolore; con il secondo manipolo, mediante rotazione della testina, si esegue un massaggio linfodrenante che permette di eliminare attraverso il circolo ematico e linfatico le tossine liberate con la lipolisi; inoltre l’azione del calore prodotto dalla stessa testina provoca una contrazione delle fibre collagene e stimola i fibroblasti a produrre nuovo collagene di tipo I, con un effetto tightening visibile fin dai primi trattamenti.

    INDICAZIONI

    Rilassamento dei tessuti di viso, collo decolleté e del corpo; rimodellameneto dei tessuti adiposi.

    INFORMAZIONI UTILI

    Prima di iniziare il trattamento è opportuno escludere infiammazioni o dermatiti nella zona da trattare. Controindicazioni assolute, sono gravidanza, patologie autoimmuni, pacemaker e protesi metalliche. Il trattamento deve essere eseguito su cute ben detersa e priva di cosmetici. Dopo la seduta, per 48 ore, non esporre le zone trattata ai raggi solari o a lampade abbronzanti, evitare l’utilizzo di sostanze chimiche aggressive, applicare sulla zona trattata una crema lenitiva ed una crema con SPF 50+ per 7 giorni.

eclepta ortopedia beyourbest

  • VISITA PNEUMOLOGICA

    E’ un consulto medico seffettuato da uno specialista in malattie dell’apparato respiratorio,durante il quale verranno indagati i fattori di rischio e la storia del paziente con problemi respiratori o patologie del torace, Vengono visionati esami radiologici e referti di esami in generale, Durante la visita viene elaborata una cartella clinica personalizzata ed effettuata la diagnosi con i più moderni strumenti quali lo spirometro se indicato (con tariffa aumentata) ed il pulsossimetro per valutarela funzione dei polmoni e l’ossigenazione nel sangue periferico. Verranno stabiliti al termine della visita, la più opportuna terapia e il percorso diagnostico del caso con programma delle successive visite di controllo. Preparazione: portare tutti gli esami le cartelle cliniche e la documentazione radiologica disponibile.

  • SPIROMETRIA SPECIALISTICA

    Test non invasivo che consiste nel soffiare all’interno di un piccolo boccaglio connesso al computer. Con le opportune manovre indicate dal medico è possibile misurare i volumi ed i flussi polmonari, indici della buona funzione respiratoria e guida fondamentale per la diagnosi delle patologie respiratorie.

  • PULSOSSIMETRIA NOTTURNA

    Test non invasivo di screening per la ricerca delle desaturazioni notturne. Consente di valutare se l’ossigenazione periferica scende oltre una certa soglia di normalità durante il sonno. Oltre che per valutare la presenza di un’insufficienza respiratoria notturna consente di porre il sospetto di sindrome delle apnee ostruttive nel sonno. Il test consente anche di valutare l’opportunità e la quantità di ossigenoterapia durante il sonno. L’esame consiste nell’applicazione totalmente indolore di un sensore al dito e di un piccolo registratore sul torace da tenere durante la notte. Per la preparazione è indicato indossare una canottiera per motivi igienici. Rimuovere lo smalto dall’indice e dal medio.

  • TEST DEL CAMMINO

    consente di misurare l’ossigenazione periferica durante un percorso di cammino di 6 minuti con fase di recupero. E’ utile per la diagnosi di insufficienza respiratoria da sforzo e valutare il grado di autonomia del paziente. Consente di decidere se necessaria ed in quale misura, l’ossigenoterapia sotto sforzo. L’esame consiste nell’applicazione totalmente indolore di un sensore al dito e di un piccolo registratore sul torace da tenere durante il cammino. Controindicazioni: il test non è eseguibile in pz con recente evento cardiaco acuto. Preparazione: rimuovere lo smalto dall’indice e dal medio.

eclepta ortopedia beyourbest

  • VISITA PROCTOLOGICA

    Consiste in una visita specifica della’ano, della regione perianale e perineale e del retto. E’ specifica per tutte le patologie che interessano il distretto pelvico posteriore e che inquadrano alcuni sintomi specifici come il Dolone anale e perianale, il bruciore evacuativo, il prurito anale, il sanguinamento dell’ano e del retto, alcune forme di stipsi, perdite di muco o infezioni dellano e del retto. La visita consiste in una fase iniziale di raccolta anamnestica, e da una fase di visita vera e propria a cui si associa sempra una Anoscopia (visualizzazione endoscopica diretta per mezzo di uno strumento chiamato anoscopio dell’ano e del retto basso). La visita proctologica è di cruciale importanza nell’inquadramento di alcune frequenti patologie quali: Emorroidi, Ascessi e fistole anali, cisti coccigea o cisti pilonidale o malattia pilonidale, Ragade Anale, Prolasso, prolasso emororidario, prolasso del Retto, Stispi o incontinenza fecale, Tumori dell’ano, tumori del retto e Condilomi anali. La visita non è dolorosa nè invasiva ed ha una durata media di 40 minuti.

    INDICAZIONI

    E’ specifica per tutte le patologie che interessano il distretto pelvico posteriore e che inquadrano alcuni sintomi specifici come il Dolone anale e perianale, il bruciore evacuativo, il prurito anale, il sanguinamento dell’ano e del retto, alcune forme di stipsi, perdite di muco o infezioni dellano e del retto. La visita consiste in una fase iniziale di raccolta anamnestica, e da una fase di visita vera e propria a cui si associa sempra una Anoscopia (visualizzazione endoscopica diretta per mezzo di uno strumento chiamato anoscopio dell’ano e del retto basso). La visita proctologica è di cruciale importanza nell’inquadramento di alcune frequenti patologie quali: Emorroidi, Ascessi e fistole anali, cisti coccigea o cisti pilonidale o  malattia pilonidale, Ragade Anale, Prolasso, prolasso emororidario, prolasso del Retto, Stispi o incontinenza fecale, Tumori dell’ano, tumori del retto e Condilomi anali.

    INFORMAZIONI UTILI

    Si raccomanda di portare con se la propria documentazione sanitaria. Non è necessaria alcuna preparazione intestinale né il digiuno.

  • CONTROLLO PROCTOLOGICO

    Visita di controllo proctologica. Visita che fa seguito ad una prima iniziale valutazione proctologica che che permette di verificare la guarigione della patologia diagnosticata, o il suo grado di miglioramento. Consiste in una visita proctologica con Anoscopia.

    INDICAZIONI

    Studio di patologie dell’ano, e del retto. Visita eseguita in genere a 30-40 gioni dalla prima visita proctologica e che ha il fine di valutare il risultato della terapia prescritta.

    INFORMAZIONI UTILI

    Non è necessaria alcuna preparazione, né mantenere il digiuno. Si consiglia di portare con se la documentazione sanitaria rilasciata alla precedente visita e gli esami eventualmente prescritti durante quest’ultima.

  • ECOGRAFIA TRANSANALE

    Consiste in una visita specifica della’ano, della regione perianale e perineale e del retto. E’ specifica per tutte le patologie che interessano il distretto pelvico posteriore e che inquadrano alcuni sintomi specifici come il Dolone anale e perianale, il bruciore evacuativo, il prurito anale, il sanguinamento dell’ano e del retto, alcune forme di stipsi, perdite di muco o infezioni dellano e del retto. La visita consiste in una fase iniziale di raccolta anamnestica, e da una fase di visita vera e propria a cui si associa sempra una Anoscopia (visualizzazione endoscopica diretta per mezzo di uno strumento chiamato anoscopio dell’ano e del retto basso). La visita proctologica è di cruciale importanza nell’inquadramento di alcune frequenti patologie quali: Emorroidi, Ascessi e fistole anali, cisti coccigea o cisti pilonidale o  malattia pilonidale, Ragade Anale, Prolasso, prolasso emororidario, prolasso del Retto, Stispi o incontinenza fecale, Tumori dell’ano, tumori del retto e Condilomi anali. La visita non è dolorosa nè invasiva ed ha una durata media di 40 minuti.

    INDICAZIONI

    E’ specifica per tutte le patologie che interessano il distretto pelvico posteriore e che inquadrano alcuni sintomi specifici come il Dolone anale e perianale, il bruciore evacuativo, il prurito anale, il sanguinamento dell’ano e del retto, alcune forme di stipsi, perdite di muco o infezioni dellano e del retto. La visita consiste in una fase iniziale di raccolta anamnestica, e da una fase di visita vera e propria a cui si associa sempra una Anoscopia (visualizzazione endoscopica diretta per mezzo di uno strumento chiamato anoscopio dell’ano e del retto basso). La visita proctologica è di cruciale importanza nell’inquadramento di alcune frequenti patologie quali: Emorroidi, Ascessi e fistole anali, cisti coccigea o cisti pilonidale o  malattia pilonidale, Ragade Anale, Prolasso, prolasso emororidario, prolasso del Retto, Stispi o incontinenza fecale, Tumori dell’ano, tumori del retto e Condilomi anali

    INFORMAZIONI UTILI

    Si raccomanda di portare con se la propria documentazione sanitaria. Non è necessaria alcuna preparazione intestinale né il digiuno.

RICHIEDI UN APPUNTAMENTO

CONTATTACI